Vicina – Parte V –

 

4f83def5ed6daad43166959fea924b81
Photo by Alicia Rihko

 

Questa sera più che mai la desidero, è una passione travolgente ed irrazionale.

Appena mi rendo conto che ha finito la sigaretta sento una fitta al petto.

Sta per spegnere la luce.

Dopo pochi secondi cala la notte nella sua stanza e non la vedo più.

Mi allontano anche io dalla finestra ma non prima di promettere a me stessa che l’indomani avrei provato a rivolgerle la parola.

 

 

-Fine-

 

Vicina – Parte IV –

 

4f83def5ed6daad43166959fea924b81
Photo by Alicia Rihko

 

Ammiro la dedizione che impiega ogni giorno per essere perfetta agli occhi della gente ma io, decisamente, la preferisco in questo momento.

Così posso contemplarla senza riserve, tra pregi e difetti che la rendono ancora più affascinante.

Rivedo le sue spalle sotto un’altra luce, ora sembrano così piccole e delicate, ricoperte dai lunghi capelli ormai sciolti.

Con gli occhi seguo le sue curve, i seni, il ventre, la schiena, il sedere e le cosce; le comuni forme femminili tanto ammalianti.

 

Fine quarta parte

 

Vicina – Parte III –

 

4f83def5ed6daad43166959fea924b81
Photo by Alicia Rihko

 

La scarpa è rossa, coordinata alla borsetta, semplice a punta che mette in risalto la sua caviglia esile.

Sfreccia velocemente verso un’altra stanza ed io rimango immobile ad aspettare.

Dopo qualche minuto scorgo la sua ombra che piano piano si avvicina.

Adesso è nuda, si è liberata di tutto, ed accende la sua sigaretta come d’abitudine.

La osservo incantata, non riesco a staccarle gli occhi di dosso, mentre compiaciuta si gode il suo primo momento di relax.

 

Fine terza parte

 

Vicina – Parte II –

 

4f83def5ed6daad43166959fea924b81
Photo by Alicia Rihko

 

Oggi in particolare veste una giacca nera con le spalline, aderente in vita, chiusa da un sol bottone e con una scollatura profonda.

Il suo seno formoso è in bella vista illuminato da una collana fine ma piuttosto lunga.

Poi indossa una gonna, sempre nera, super attillata che le arriva a metà coscia con un piccolo spacco laterale.

Qui i suoi fianchi morbidi e le sue gambe lunghe sono maggiormente un bel vedere.

I suoi capelli scuri sono rigorosamente raccolti, come al solito, attribuendole un aspetto più composto e serio.

 

Fine seconda parte

 

Vicina – Parte I –

 

4f83def5ed6daad43166959fea924b81
Photo by Alicia Rihko

 

 

Lei non mi conosce ed ignora la mia esistenza ma questo non m’importa.

Ormai conosco i suoi orari e quando sta per rincasare la aspetto impaziente.

Ogni volta che si accende la luce dietro quella finestra sono euforica quasi eccitata.

La vedo passare una prima volta.

Indossa come sempre un completo elegante e tacchi a spillo, mentre cammina avanti ed indietro per la casa mi sembra quasi di sentirne il rumore.

 

Fine prima parte

 

Finestra – Parte V –

 

ALICIA+RIHKO-COY03
Photo by Alicia Rihko

 

In balia di questo dolore e disagio capisco di cosa si tratta in realtà, la verità che il mio subconscio cercava di farmi comprendere.

Come la forza di gravità, io ho il terrore di essere sbattuta al suolo di quel mondo esterno che osservo dall’alto e che disprezzo profondamente.

Giuro così a me stessa che continuerò sempre a lottare per non diventare un’imitazione di una dei tanti.

 

-Fine-

 

Finestra – Parte IV –

 

ALICIA+RIHKO-COY03
Photo by Alicia Rihko

 

Quando finalmente riesco a liberarmi da questa autoipnosi indietreggio con molta prudenza.

Davvero non riesco ad interpretare il tutto, sconfortata cerco di dimenticare, con la speranza che non succeda mai più.

Passa qualche giorno e l’episodio si ripete.

Le emozioni negative sono sempre più intense rimangono, sottopelle, anche quando mi allontano da quella finestra infernale.

 

Fine quarta parte

 

Finestra – Parte III –

 

ALICIA+RIHKO-COY03
Photo by Alicia Rihko

 

Il palmo delle mie mani aderisce completamente al marmo freddo ed è così che sento un brivido risalire per le braccia.

Ora sempre più timorosa guardo verso il basso.

Butto gli occhi sul suolo e rimango paralizzata, sguardo fisso ed occhi spalancati.

Il mio cervello inizia ad elaborare una probabile caduta, mostrandomi una sequenza di immagini in loop, di versioni differenti.

Rabbrividisco, sono spaventata quasi terrorizzata, ma l’unica cosa che riesco a chiedermi è: Perchè sto immaginando tutto questo?

 

Fine terza parte

 

Finestra – Parte II –

 

ALICIA+RIHKO-COY03
Photo by Alicia Rihko

 

In quel momento non ho dato molto peso a tutto ciò, ho continuato a camminare a testa alta, come se nel complesso fosse accettabile.

Le ante della finestra erano già spalancate, quindi, rimaneva solo da affacciarsi ed ammirare così il mondo esterno.

Ma in quel preciso istante provo un senso di nausea ed ho dei capogiri.

Sento la necessità di appoggiarmi saldamente al davanzale come alla ringhiera di una scala ripida e scoscesa.

Mi sento confusa e un pò spaventata.

 

Fine seconda parte

 

Finestra – Parte I –

 

ALICIA+RIHKO-COY03
Photo by Alicia Rihko

 

Premetto che non soffro di vertigini o perlomeno non fino a qualche settimana fa.

Ho notato che qualcosa era diverso per caso, un giorno qualunque, avvicinandomi alla finestra.

E’ sempre stato un movimento automatico, come tanti altri, ma non in quell’occasione.

I miei passi erano indecisi quasi timorosi, avevo i muscoli tesi ed iniziavo a provare un pizzico d’ansia.

 

Fine prima parte